CONTATTI

PICCHIO ROSSO

(Giochi e Acquapark)

Via Litoranea km. 28.300

Tel. 331 903 6732

Associazione Pro Loco 

Sabaudia

Piazza del Comune, 18/19

SABAUDIA  (LT)

C. F. 80005050598   P.I.00334350592

mail: info@prolocosabaudia.com

0773 515046

logo trasparente
logo trasparente

 

SABAUDIA

DOVE

logo trasparente

                

TRAVEL GUIDE

2022/2023

SCARICA

 PRO LOCO    SABAUDIA

 PRO LOCO    SABAUDIA

Privacy Policy

Cookie Policy


facebook

instagram

Pro loco Sabaudia 

ProlocoSabaudia 

PRO LOCO SABAUDIA PROMUOVE

IL TERRITORIO IN ITALIA E ALL'ESTERO, ORGANIZZA E INCENTIVA ATTIVITA' TURISTICHE, CULTURALI E ECCELLENZE ENOGASTRONOMICHE

 

webauto (10)
96c5510a-2b5b-4399-8f88-bc38b41cffe0.jpeg
c8c612c2-ad3f-4ea9-bdf6-812540d6d351.jpeg
logo trasparente
logo latium experience cmyk.jpeg

PRO LOCO

CITTA' DI

SABAUDIA

SABAUDIA

308909394_420212646918600_6812239118963709327_n.jpeg

CICLO TURISMO

Tutti i percorsi partono dalla Piazza del Comune di Sabaudia

All routes start from the Town Hall Square in Sabaudia

progetto senza titolo (20).jpeg

TOUR OF THE FOREST, MOLELLA AND MEZZOMONTE

 

TOUR OF THE FOREST, MOLELLA AND MEZZOMONTE
Length 33 km - Altitude 192 m
Level: Easy


Head to the Circeo Park headquarters. Ride through the woods until you reach Molella, then take ashort stretch of cycle path to enter the woods of Molella with beautiful views of the lake. Crossing fields and greenhouses, reach Fonte di Lucullo and then Mezzomonte for a break. Enter the ‘Sughereta di Mezzomonte’ with a loop to Torre Paola and the Roman canal. Get back through the Baia d'Argento and then to Molella. The tour here includes a loop through sandy bottom fields which can be undertaken just from ebikes otherwise get back by outward track. You re-enter the
woods and come out on the outskirts of Sabaudia and from there to the starting point.

GIRO DEL BOSCO DIDATTICO, MOLELLA E MEZZOMONTE 

 

Lunghezza 33 km - Dislivello 192 m
Livello: Facile
 

Ci si dirige alla Sede del Parco del Circeo. Si percorre il bosco “didattico” fino ad arrivare a Molella, poi un breve
tratto di ciclabile per addentrarsi nei boschi di Molella con bellissimi affacci sul lago. Attraversati campi e serre si
giunge alla Fonte di Lucullo per arrivare a Mezzomonte per una sosta. Si entra nella “Sughereta di Mezzomonte”
con un anello fino a Torre Paola ed al canale romano. Si ritorna indietro attraversando la Baia d’Argento e poi fino
a Molella. Il giro qui prevede un anello nei campi dal fondo un po’ sabbioso (ok per ebike - altrimenti valutare
rientro per traccia di andata). Si rientra nel bosco e si sbuca nella periferia di Sabaudia e di lì al punto di partenza.

TOUR OF THE FOUR LAKES

 

Length 46 km - Altitude 104 m
Level: Easy
 

Head to the 'Belvedere' on Lake Paola and continue towards the small church of S. Maria della Sorresca. Leave Sabaudia passing in front of the Piave Barracks. Continue along via Diversivo Nocchia to the beginning of Lake Caprolace on an asphalt road. Continue along via Diversivo Nocchia with two more views of the lake up to the buffaloes farm. On the north side of Lake
Caprolace enter for a short stretch on a cart track. Then, take the dirt road that leads to the Bufalara ones and, skirting Lake Monaci, arrive at Rio Martino. At this point, cross the bridge and continue to the 18th-century village of Villa Fogliano on the lake having the same name. Return via the
'interrupted road', a beautiful single track with a sandy bottom to the Bufalara. Be careful of collapsed sections in this area. Continue along the promenade and return to the starting point.

progetto senza titolo (21).jpeg

GIRO DEI QUATTRO LAGHI

 

Lunghezza 46 km - Dislivello 104 m
Livello: Facile
 

Ci si dirige al “Belvedere” sul Lago di Paola e si prosegue verso la Chiesetta di S. Maria della Sorresca. Si esce da Sabaudia passando di fronte alla Caserma Piave. Si prosegue per via Diversivo Nocchia fino all’inizio del Lago di Caprolace su strada asfaltata. Si continua su via Diversivo Nocchia con altri due affacci sul lago fino alla fattoria con allevamenti di bufale. Qui ci si addentra per un breve tratto su carrareccia dal lato nord del lago di Caprolace. Poi si imbocca la strada bianca che conduce alla strada della Bufalara e, costeggiando il lago di Monaci si arriva a
Rio Martino. A questo punto si oltrepassa il ponte e si prosegue fino al borgo settecentesco di Villa Fogliano sul
lago omonimo. Si rientra dalla “strada interrotta” un bellissimo single track dal fondo a volte sabbioso (fare attenzione ai tratti crollati) fino alla bufalara. Si prosegue su strada asfaltata sul lungomare e si rientra al punto di partenza.

FOREST TOUR

 

Length 43 km - Altitude 99 m
Level: Easy
 

Head to the Park headquarters. Cross the Litoranea and enter the 'Foresta Planiziaria', a forest about 3,300 hectares and an example of what was once the Terracina Forest. In the part which can be visited first, there are fallow deer. Get off your bike ,watch out for cars, and cross Migliara 53. Then continue through the forest to Cerasella. Make a detour northwards and visit the northwest area in
the direction of the Litoranea and then towards Capo D'Omo to see the 'Piscina della Verdesca'. Then, head back towards the Litoranea with a stop at the historical building called ‘Lestra Cocuzza’ which was a former school and clinic in the marsh, now a small museum. Leave the forest and cross, off the bike, the Litoranea road (be careful!). Along Sant'Andrea road you will come across the small rural church of Sant'Andrea and, passing in front of the Anti-Aircraft Artillery Barracks,
return to Sabaudia.

progetto senza titolo (22).jpeg

GIRO DELLA FORESTA

 

Lunghezza 43 km - Dislivello 99 m
Livello: Facile

 

Ci si dirige alla sede del Parco. Si attraversa la Litoranea e ci si immette nella “Foresta Planiziaria”, bosco di circa 3.300 ettari è un esempio di quella che era la Selva di Terracina. Nella parte che si visita per prima sono presenti daini. Si attraversa, scendendo dalla bici (attenzione alle auto) la Migliara 53 e si prosegue nel bosco fino alla Cerasella. Si fa poi una puntata verso nord e si visita la zona nord ovest in direzione della Litoranea e poi verso
Capo d’Omo per andare a vedere la “piscina della Verdesca”. Ci si dirige poi nuovamente verso la Litoranea con una tappa a “lestra Cocuzza” edificio storico, ex scuola ed
ambulatorio nella palude, trasformato in un piccolo museo. Si esce dal bosco e si attraversa, scendendo dalla bici, la strada Litoranea (attenzione!). Percorrendo via di Sant’Andrea si incontra la chiesetta rurale di Sant’Andrea e passando di fronte la Caserma dell’Artiglieria Controaerei si rientra a Sabaudia.

progetto senza titolo (23).jpeg

TOUR OF THE NORTHERN PROMONTORY

 

Length 36 km - Altitude 522 m
Level: Medium (ebike)

 

Head to the Circeo Park Headquarters. Walk through the woods until you reach Molella. Follow a short stretch of cycle path and, crossing fields and greenhouses, reach the Fonte di Lucullo. Then enter the “Sughereta di Mezzomonte” up to via del Tordo where, getting off your bike, cross the coastal road (be careful!). Continue on a secondary road until you reach the climb that leads to the town of San Felice Circeo. Here a detour for a visit to the ancient town is a must. Proceed along Via Acropoli to reach the top where you can visit the remains of the Circeo Acropolis. A short further ascent towards the observatory overlooking the sea and the Pontine islands. Going back we begin the descent to the Peretto area where an easy single track begins but which requires good practice in mountain biking and which cannot be done after the rain. Reach the asphalt road that leads to the
base of the aqueduct and the "Roman Cistern" of Mezzomonte. Get off the bike and Cross the road again and, through the “Sughereta di Mezzomonte” you arrive at Torre Paola. Go along the seafront and return to Sabaudia.

GIRO DEL PROMONTORIO NORD

 

Lunghezza 36 km - Dislivello 522 m
Livello: Medio (ebike)

 

Ci si dirige alla Sede del Parco del Circeo. Si percorre il bosco “didattico” fino ad arrivare a Molella. Si percorre un breve tratto di ciclabile e, attraversati campi e serre, si giunge alla Fonte di Lucullo. Si entra quindi nella “Sughereta di Mezzomonte” fino a via del Tordo dove, scendendo dalla bici, si attraversa la strada Litoranea (attenzione!). Si prosegue su stradina secondaria fino ad imboccare la salita che porta al paese di San Felice Circeo. Qui una deviazione per una visita al paese antico è d’obbligo. Si procede per via Acropoli per arrivare in cima dove si possono visitare i resti dell’Acropoli del Circeo. Una breve ulteriore salita verso l’osservatorio con affaccio sul mare e le isole pontine. Tornando indietro si inizia la discesa fino alla località il Peretto dove inizia un “single track” facile (da non fare dopo la pioggia) ma che richiede una buona pratica della conduzione della mtb.
Si giunge alla stradina asfaltata che porta alla base dell’acquedotto e alla “Cisterna Romana” di Mezzomonte. Si riattraversa la strada (scendendo dalla bici) e, attraverso la “Sughereta di Mezzomonte” si arriva a Torre Paola. Percorrendo il lungomare si rientra a Sabaudia.

progetto senza titolo (18)

GRAND TOUR A

 

Lunghezza 55 km - Dislivello 109 m
Livello: Facile

 

Ci si dirige al “Belvedere” sul Lago di Paola e poi verso la Chiesetta Santuario di S. Maria della Sorresca. Passando di fronte alla Caserma Piave si prosegue fino all’inizio del Lago di Caprolace, poi su via Diversivo
Nocchia fino alla fattoria con gli allevamenti di bufale. Qui si può ammirare il lago di Caprolace dal lato nord. Si imbocca la strada bianca e si arriva a Rio Martino e al lago di Monaci. Si oltrepassa il ponte fino al borgo settecentesco di Villa Foglianosul lago omonimo. Si rientra dalla “strada interrotta” un single track dal fondo a
volte sabbioso (fare attenzione ai tratti crollati) fino alla bufalara. Si prosegue sul lungomare poi su via di Sacramento fino alla Litoranea. Immettersi nella Litoranea (attenzione!) e percorrerla per circa un km fino ad entrare nella “Foresta Planiziaria” bosco di circa 3.300 ettari che è un esempio di quella che era la Selva di Terracina. Si percorre una lunga carrareccia fino alla “Piscina della Verdesca”. Si prosegue poi fino a sbucare nuovamente sulla Litoranea. Si fa tappa alla sede del Parco per visitare il museo del Parco. Si rientra in città.

GRAND TOUR A

 

Length 55 km - Altitude 109 m
Level: Easy

 

Head to the 'Belvedere' on Lake Paola and continue towards the small church of S. Maria della Sorresca. Pass in front of the Piave Barracks and up to Lake Caprolace , then, continue along via Diversivo Nocchia up to the buffaloes farm. Here, you can admire Lake Caprolace from its north side. Then, take the dirt road that leads to Lake Monaci and Rio Martino. Cross the bridge and continue to the 18th-century village of Villa Fogliano on the lake having the same name. Return via the 'interrupted road', a beautiful single track with a sandy bottom to the Bufalara. Be careful of collapsed sections in this area. Continue along the promenade and return to the starting point. Continue along the seafront then along Via di Sacramento up to the Litoranea and enter it (be careful!). Follow the Litoranea for about a kilometer until you enter the "Foresta Planiziaria", a forest of about 3,300 hectares which is an example of what was once Terracina‘s Sylva. Follow along the cart track up to the "Piscina della Verdesca". Then, continue until you come out onto the Litoranea again. Stop at the Park headquarters to visit the Park museum. Return to the city

GRAND TOUR B

 

Length 48 km, Altitude 948 m
Level: Medium (ebike)

 

Head to the Circeo Park headquarters and cross the woods until you reach Molella. Take a short stretch of cycle path and, passing through fields and greenhouses, reach Fonte di Lucullo (Fountain of Lucullus). Enter the ‘Sughereta di Mezzomonte’ up to via del Tordo and, getting off your bike, cross the Litoranea (be careful!).Continue on the road until you reach the ascent that leads to the town of San Felice Circeo. Passing over the town you arrive at the beautiful panoramic curve, pay attention to cars there, and take the dirt road "Del Sole" with glimpses of the sea. Stop at the "Lighthouse" and continue on the asphalt road. A short detour with an easy single track allows one to visit the "Fortino", a small fort built by the French around the 1800. Go back for a stop at the "Grotta delle Capre", and then for the steep climb to the town of San Felice Circeo. Proceed to the top of the "Crocette" where you can visit the remains of the Acropolis. A short further climb leads to a view of the sea and the Pontine islands. Then back downhill to the locality "Peretto" where a not difficult single track begins. It is recommended not to do it after it rains. Reach the asphalt road of the aqueduct. Here the single track becomes steeper and more difficult and for three hundred meters it is best to get off the bike. Alternatively you can go down more easily along the asphalt road up to the aqueduct and from there onto the Pedemontana up to Torre Paola. Come across the remains of the Roman “Villa della Sibilla” and then arrive again at the flat part of the path where you can get back on your bike. Follow the olive grove path up to Torre Paola on a very stony track. Stop to admire the Tower and the Promontory and then the entire seafront up to Sabaudia.

progetto senza titolo (24).jpeg

GRAND TOUR B

 

Lunghezza 48 km, Dislivello 948 m
Livello: Medio (ebike)

 

Ci si dirige alla Sede del Parco del Circeo e si attraversa il bosco “didattico” fino ad arrivare a Molella. Si percorre
un breve tratto di ciclabile e, attraversati campi e serre, si giunge alla Fonte di Lucullo. Si entra nella “Sughereta
di Mezzomonte” fino a via del Tordo dove, scendendo dalla bici, si attraversa la strada Litoranea (attenzione!). Si prosegue su strada fino ad imboccare la salita che porta al paese di San Felice Circeo. Superato il paese si arriva alla bellissima curva “panoramica” (attenzione alle auto) e si imbocca la strada bianca “del sole” con scorci sul mare. Si fa tappa al “Faro” e si prosegue su strada asfaltata. Una breve deviazione con un facile single track ci
permette di visitare il “Fortino” costruito dai francesi intorno al 1800. Si torna indietro per una tappa alla “Grotta delle Capre” e poi per la ripida salita fino al paese di San Felice Circeo. Si procede fino in cima alle “Crocette” dove si possono visitare i resti dell’Acropoli. Una breve ulteriore salita conduce ad un affaccio sul mare e le isole pontine. Poi indietro in discesa fino alla località “Peretto” dove inizia un “single track” non difficile (da non fare dopo la pioggia). Si giunge alla stradina asfaltata dell’acquedotto. Di qui il single track si fa più ripido e difficile e per trecento metri conviene scendere dalla bici (in alternativa si può scendere più facilmente per la stradina asfaltata fino all’acquedotto e di lì sulla Pedemontana fino a Torre Paola). Si incontrano i resti della villa romana della Sibilla per poi arrivare nuovamente alla parte pianeggiante del sentiero in cui si può risalire in sella. Si percorre il sentiero dell’uliveto fino a Torre Paola con una carrareccia molto sassosa. Una sosta per ammirare la Torre ed il Promontorio e poi tutto il lungomare fino a Sabaudia.

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder